International-ESR

Gentili genitori,

In assenza di indicazioni da parte della Scuola, molti genitori si rivolgono a noi per la questione delle cedole librarie. Il Comune di Parma ci ha confermato che la Scuola per l’Europa ha ora trasmesso i nominativi degli iscritti residenti. Si tratta della prima tappa, essenziale, per garantire finalmente a tutti gli alunni  di beneficiare di tale diritto. Bisogna, tuttavia, che la scuola completi anche la seconda tappa che consiste nel compilare la "cedola digitale", caricando sul programma del Comune i codici dei libri adottati nelle diverse classi. Poiché i libri delle classi anglofone e francofone non sono libri ministeriali, sarà opportuno che la scuola specifichi che si tratta di "strumenti alternativi ai libri di testo".

Una volta che i codici dei libri siano stati caricati dalla Scuola, le famiglie potranno beneficiare dell’importo della cedola per l’acquisto del materiale librario, presentandosi a partire dal 1° settembre in qualunque libreria autorizzata con il codice fiscale dell’alunno.

 

1 Comment

 

Cari Genitori,

 

La legge italiana prevede che la spesa per la fornitura dei libri di testo degli alunni del ciclo primario sia a carico del Comune di residenza (DPR 616/1977, art. 42 e 47; D.Lgs. 297/1994, art. 156, c. 1).

Il documento necessario per esercitare tale diritto è la cosiddetta “cedola libraria”. Si tratta di un documento consegnato ai genitori dalle scuole ed emesso dal Comune di residenza a seguito di indicazione, da parte dei dirigenti scolastici, dei dati relativi agli alunni iscritti e dei testi scelti dalle classi. Negli ultimi anni, vari Comuni hanno semplificato ulteriormente la procedura con l’emissione di cedole digitali (si veda ad esempio il sito del Comune di Parma: http://www.comune.parma.it/servizieducativi/it-IT/Cedole-Librarie.aspx). Cartacee o digitali, dobbiamo segnalare che la Scuola per l’Europa di Parma non ha mai distribuito in modo sistematico tali cedole né fornito indicazioni che permettessero di garantire tale diritto a tutti gli alunni iscritti, dimenticando in particolar modo gli alunni delle sezioni anglofone e francofone ove, da sempre, il costo dei libri pesa interamente sulle spalle delle famiglie.

È grazie alle domande e alle segnalazioni dei genitori che, come rappresentanti, ci siamo attivati per capire il fondamento di tale pratica. Grazie alle informazioni forniteci dal Comune di Parma e da altri Comuni della Provincia abbiamo appurato che la legge è uguale per tutti e che anche gli alunni delle sezioni linguistiche diverse dall’italiana hanno (ed hanno sempre avuto) tale diritto. La Scuola per l’Europa di Parma non le ha però mai adeguatamente informate.

Sottolineiamo che si tratta di un diritto di TUTTI i bambini che frequentano la scuola primaria, indipendentemente dal tipo di scuola (pubblica, privata, etc.). Ricordiamo inoltre che, per le scuole ove «siano previste forme alternative all’uso dei libri di testo è consentita l’utilizzazione della somma equivalente al costo dei libri stessi per l’acquisto di altro materiale librario secondo il progetto di sperimentazione» (art. 27, c. 4, della legge n. 448/1998). A tal riguardo, alleghiamo per conoscenza le tabelle ministeriali che definiscono le somme previste per ogni classe della scuola primaria.

Ad inizio luglio, abbiamo sollecitato la Scuola per l’Europa ad adeguarsi a quello che viene fatto nelle altre scuole per garantire il diritto allo studio. Contestualmente, abbiamo preso contatto con i Servizi Scolastici del Comune di Parma (ove risiede la maggior parte delle famiglie) che ci hanno garantito la massima disponibilità. Speriamo quindi che la Direzione della Scuola possa procedere quanto prima a trasmettere al Comune di Parma i dati relativi agli alunni iscritti ivi residenti e la lista dei testi adottati nelle classi del ciclo primario, fornendo egualmente ai non residenti le informazioni necessarie per esercitare tale diritto. Il direttore aggiunto della Scuola per l’Europa ci ha informato del fatto che una comunicazione al riguardo sarebbe stata data quanto prima alle famiglie in merito alle procedure da seguire. Vi invitiamo quindi a prestare la massima attenzione al sito della Scuola. Non mancheremo di trasmettere ulteriori informazioni attraverso il sito di AGSEP, qualora fosse necessario.

Parma, 25 luglio 2017

Prezzi Ministeriali
Prezzi Ministeriali
Prezzi-ministeriali.pdf
169.2 KiB
34 Downloads
Details

 

http://www.gazzettadiparma.it/evento/eventi/444285/wanderer-trecento-bimbi-in-scena.html

http://www.solaresdellearti.it/index.php?ling=1&pg=det&id_eventi=1681&tipo=2&id_rassegna=0

Sono andati in scena questa settimana gli spettacoli a conclusione del laboratorio teatrale che hanno svolto gli alunni del ciclo primario e materno di tutte e tre le sezioni della Scuola.
Wanderland è stato fondato dai piccoli abitanti della Scuola per l’Europa e dalle loro maestre, insieme al Teatro delle Briciole (Beatrice Baruffini, Jessica Graiani, Riccardo Reina, Agnese Scotti).

E' stata un'esperienza strabiliante per i bambini ma anche per  genitori e parenti che hanno assistito stupiti, meravigliati e anche commossi alla messa in scena dello spettacolo itinerante estremamente coinvolgente.

 

"L’inaugurazione a settembre del nuovo edificio coinciderà con una disponibilità limitata degli spazi promessi"

Vi segnaliamo che nella pagina dedicata del sito della scuola, sono pubblicati i seguenti documenti:

VersioneInglese
VersioneInglese
VersioneInglese.pdf
678.4 KiB
349 Downloads
Details

VersioneFrancese
VersioneFrancese
versioneFrancese.pdf
687.3 KiB
131 Downloads
Details

MadrelinguadiversaItaliano
MadrelinguadiversaItaliano
madrelinguadiversaItaliano.pdf
674.5 KiB
97 Downloads
Details

Docentidiruolo
Docentidiruolo
Docentidiruolo.pdf
694.2 KiB
101 Downloads
Details

ATAruolo
ATAruolo
ATAruolo.pdf
705.1 KiB
95 Downloads
Details

ATAnondiruolo
ATAnondiruolo
ATAnondiruolo.pdf
749.1 KiB
105 Downloads
Details

Docentinondiruolo
Docentinondiruolo
docentinondiruolo.pdf
837.9 KiB
93 Downloads
Details

Determinaconcorso
Determinaconcorso
determinaconcorso.pdf
198.7 KiB
179 Downloads
Details

http://www.scuolaperleuropa.eu/pvw/app/PRSP0065/pvw_sito.php?sede_codice=PRSP0065&page=1847829

1.Approvazione del verbale della seduta precedente;
2. Calendario scolastico 2017-2018;
3. Organico del personale 2017-’18;
4. Regolamento per la selezione del personale;
5. Contenziosi;
6. Aggiornamenti sulla nuova sede;
7. Pagamento delle rette scolastiche;
8. Varie ed eventuali.

1 Il verbale della seduta precedente è stato approvato dopo alcune variazioni fatte apportare da un paio di consiglieri. Più volte nel corso della riunione altri consiglieri hanno chiesto più trasparenza e migliore comunicazione ai consiglieri stessi ma anche alle famiglie. Il Preside ha detto che le delibere assunte dal CDA verranno pubblicate nell'albo pretorio on line.

2 Approvati 181 giorni di lezione, verrà tempestivamente pubblicato sul sito.

3 Per il prossimo anno è previsto un lieve incremento dell’organico docenti al secondario

4 Il regolamento per la selezione del personale è il frutto di un lavoro in team di dipendenti del Miur. Il documento non ci è stato consegnato ma ci sono stati fatti vedere alcuni passaggi nei monitor della sala riunioni. Diversi consiglieri hanno fatto presente che forse sarebbe stato il caso di organizzare una riunione ad hoc di questo punto. Il CDA ha invitato il Preside a valutare i docenti con contratti biennali in scadenza ed quindi bandire le cattedre vacanti. Il concorso sarà solo sui titoli+esame orale (i titoli verranno verificati con l'ausilio del provveditorato) e dovrebbe svolgersi a partire dal 20 maggio. I candidati verranno valutati su: 1 didattica e metodologia. 2 Conoscenza de sistema delle scuola europee. 3 Competenze ad utilizzare tecnologie delle informazioni. 4 Competenza linguistica. Per il personale Ata: 1 conoscenze procedure e disposizioni normative afferenti il profilo. 2 conoscenza sistema Europeo e loro funzionamento. 3 Conoscenze tecnico informatiche. 4 competenze linguistiche.
Il Preside nominerà la commissione di esame e ne faranno parte: docenti università di Parma, del Collegio Europeo e dipendenti EFSA (tecnologie informatiche e competenze linguistiche). La rappresentante dei docenti ha chiesto di inserire un ispettore Miur e uno che conoscesse il sillabus delle scuole europee, ne è nata una lunga discussione ma la proposta non è stata accettata.

5 Il capo del Collegio dei Revisori ha lanciato un "allarme" che le economie della scuola si stanno riducendo a un ritmo vertiginoso.

alle h 12.10 il Presidente del CdA ha lasciato la seduta per precedenti impegni, erano già andati via altri consiglieri e il Presidente, lasciando la sala, ha assicurato che alla prossima riunione il primo punto da affrontare sarà sulle tasse scolastiche.

6 Il Preside ha fatto il punto della situazione sul nuovo edificio: happybus, si ridurranno a 5 i punti di raccolta degli alunni e verranno utilizzati pullman più grandi, costo del servizio invariato. Auditorium e palestra non verranno terminati per mancanza di fondi ma la scuola ha abbastanza accantonamenti per farvi fronte ed arrivare ad inizio anno con la struttura completata. Il Comune ha già emesso bando per gli arredi. Utenze già allacciate. La fibra ottica sarà il prolungamento di quella dell'università con uno sconto del 50%. Accesso da viale delle Scienze sarà chiuso. Si potrà accedere alla scuola facendo il giro dell'edificio ma entrando da via Langhirano. La scuola con il finanziamento ottenuto con la legge di stabilità del 2015 ha acquisito il diritto di superficie dell'immobile (ancora da perfezionare), questo darà la facoltà al Preside di ottenere un affitto per l'utilizzo dei locali oltre l'orario delle lezioni.

Le modalità con cui si è svolta l'ultima seduta del Consiglio di Educazione destano preoccupazione e dubbi circa la volontà della Dirigenza della SEP di favorire un dialogo trasparente e costruttivo con tutte le componenti della scuola.

L’ultima riunione del Consiglio di Educazione è stata infatti fissata dal Dirigente nell’unica data (19 gennaio) per la quale i rappresentanti dei genitori avevano indicato la loro indisponibilità. Il dott. Cipollone ha annunciato contestualmente che egli stesso non avrebbe potuto presenziare all’incontro. Questa scelta unilaterale è parsa particolarmente dissonante rispetto alla volontà di promuovere compartecipazione e coeducazione:  l’ordine del giorno della riunione prevedeva, infatti, la discussione e l’approvazione di un documento controverso (il cosiddetto Documento Disciplina), che i rappresentanti dei genitori avevano già rigettato in toto in una precedente seduta. In vista della riunione, i genitori avevano peraltro condiviso con i consiglieri le ragioni del loro voto contrario (ragioni che trasmettiamo nel documento allegato), chiedendo alla scuola di condividere progettualità e linee guida chiare a prevenzione di quanto il Documento Disciplina condannava attraverso un semplicistico elenco di punizioni. A fronte di tali problematiche, ci chiediamo quale sia la legittimità delle decisioni eventualmente prese da un Consiglio di Educazione convocato in tali condizioni: non si può infatti favorire la partecipazione organizzando riunioni quando un’intera componente della scuola è impossibilitata a parteciparvi e il dirigente è in missione altrove.

Nel rispetto del mandato conferitoci dalle famiglie, ci pare corretto segnalare tale anomalia anche ai membri degli altri organi scolastici, in particolare al CDA e al suo presidente, onde garantire una maggiore collaborazione tra tutte le componenti della scuola e una condivisione proficua delle informazioni e delle modalità decisionali che riteniamo debbano rispecchiare, come da mandato, un funzionamento autenticamente democratico.

AGSEP Comitato Educativo

AGSEP Analisi DocumentoDisciplina 2017
AGSEP Analisi DocumentoDisciplina 2017
AGSEP_Analisi_DocumentoDisciplina_2017.pdf
108.4 KiB
196 Downloads
Details

The last meeting of the Educational Council was held on 19.01.2017. There are reasonable doubts, and great concerns regarding the willingness of the School Management in promoting a transparent and constructive dialogue with all school bodies.

Our Director, set the last CE meeting’s date on 19th January 2017. None of the three AGSEP Parent Representatives were able to attend, even though all members of the CE were informed in due time with a email dated December 2016.

The meeting's agenda,  one and only point, was the discussion, revision and approval of a controversial document (the so-called school’s Discipline Policy). The parent representatives had already unanimously rejected it in the previous session. In view of January’s meeting, the parents had also shared with all the CE members their reasons for voting against it. Please see attached document sent to the CE on 16th January 2017 - in Italian only. We asked the school to share their ideas and set clear guidelines with the purpose to avoid an over simplified list of punishments that were the integral and only part of the school’s Discipline, Policy.

Faced with these problems, we wonder what is the legitimacy and validity of the decisions that may be taken by the Educational Council convened in such conditions. In fact participation is not encouraged if meetings are organized when an entire school component is unable to attend. The Director himself was elsewhere and could not attend the 19/01/2017 either.

In accordance with the mandate given to us by parents and the school’s families, it seems appropriate to report this “anomaly” to the members of the all the school governing bodies, especially to the CDA and its President, as to ensure greater collaboration between all bodies of the school and a more effective sharing of information and decision-making methods that we believe should reflect, a truly democratic process.

AGSEP Educational Council

Dear Parents,

Today is our General Assembly, and I shall give a summary of the trip.

Angela Bottaro and Stefania Bellingardi Beale attended the AESN Conference hosted by the Europa School, Culham (U.K.). Over 60 people attended: directors, teachers, parents, agencies and members of the EU General Secretary Office. Ms Rita Belli was the spokeswoman for our school.

Below are the summaries (in Italian and English), and the documents handed out during the two day meeting. Mr. Marcheggiano, and Mr. Bordoy spoke about many topics concerning short and mid term changes of EU schools.

Topics discussed during the meeting:

  • CAPEEA - the newly founded association of EA schools. NEW PAGE COMING SOON
  • AE Teacher Training
  • L2 introduction in the Nursery Cycle
  • Year 5 Secondary Cycle exit diploma
  • New marking system and online correction of the BAC exam
  • AE Parma to promote early detection and diagnosis of SEN and Learning Disabilities
  • Exchange program in European schools
CULHAM 2016 Participants
CULHAM 2016 Participants
CULHAM-2016-Participants.pdf
120.6 KiB
233 Downloads
Details
CULHAM 2016 Summary EN
CULHAM 2016 Summary EN
CULHAM-2016-Summary-EN_2.pdf
176.9 KiB
225 Downloads
Details
PHOTOS-AESN -Culham-2016
PHOTOS-AESN -Culham-2016
PHOTOS-AESN-Culham-2016.pptx
10.3 MiB
156 Downloads
Details
The European Baccalaureate Guidance Document UK
The European Baccalaureate Guidance Document UK
The_European_Baccalaureate_Guidance_Document-UK.pdf
462.5 KiB
184 Downloads
Details
Careers Guidance In The European Schools - Choices In The Curriculum
Careers Guidance In The European Schools - Choices In The Curriculum
Careers-Guidance-in-the-European-Schools-Choices-in-the-Curriculum.pdf
319.3 KiB
169 Downloads
Details
UCAS Careers And University Guidance
UCAS Careers And University Guidance
UCAS-Careers-and-University-Guidance-.pdf
1.7 MiB
187 Downloads
Details
CULHAM 2016 Relazione IT
CULHAM 2016 Relazione IT
CULHAM-2016-Relazione-IT.pdf
113.0 KiB
190 Downloads
Details

Chers parents,

Aujourd'hui il y a l'assemblée générale, nous vous ferons un compte-rendu de la conférence.

Angela Bottaro et Stefania Bellingardi Beale ont participé à la conférence AESN à l´Ecole européenne de Culham (Royaume-Uni). Plus de soixante personnes étaient présentes : directeurs, enseignants, parents et membres du bureau du Secrétaire générale des Écoles européennes. Madame Rita Belli  était la porte-parole de notre école.

Ici, veillez trouver en annexe (en italien et en anglais) les documents distribués pendant ces deux jours de réunion.

Monsieur Marcheggiano, et Monsieur Bordoy nous ont présenté les changements qui devraient avoir lieu à court et à moyen terme dans les Ecoles européennes.

Les sujets abordés durant ces deux jours furent :

  • CAPEEA : la nouvelle association des Ecoles européennes agréées. UNE NOUVEAU PAGE EST EN CONSTRUCTION
  • La formation des enseignants des Ecoles européennes agréées
  • L´introduction de la seconde langue (L2) dès le cycle maternelle
  • Le diplôme de fin de 5ème secondaire
  • Le nouveau système de notation et la correction en ligne des examens du baccalauréat
  • La promotion du diagnostique précoce des difficultés d´apprentissage et des besoins spécifiques (SEN) à l´Ecole pour l´Europe de Parme
  • Le programme d´échange entre les Ecoles européennes.

Cari genitori,

Oggi è la nostra Assemblea Generale, e un riassunto della conferenza.

lo scorso settembre si è tenuta a Culham (Regno Unito) la conferenza annuale della rete delle Scuole Europee (AESN): Angela Bottaro e Stefania Bellingardi Beale hanno partecipato per conto della nostra associazione.

La conferenza ha riunito piu di 60 delegati tra direttori, insegnanti, genitori, rappresentanti delle Istituzioni Europee, oltre ai membri della Segreteria Generale Europea. La prof. La  professoressa Rita Belli ha fatto da portavoce per la nostra scuola.

In allegato troverete qui (in italiano ed in inglese) alcuni riassunti e documenti distribuiti durante la riunione.

Il Segretario Generale delle Scuole Europee, sig. Marcheggiano ed il responsabile del Baccalaureato Europeo hanno presentato molti argomenti relativi ai cambiamenti che avverrano nel breve e lungo raggio nelle scuole Europee.

Altri argomenti discussi durante la riunione:

  • CAPEEA: si tratta di una nuova associazione che raccoglie tutte le scuole europee accreditate. Maggiori dettagli presto disponibili sul nostro sito.
  • Formazione professionale per insegnanti delle scuole europee accreditate.
  • Inserimento dell’insegnamento della seconda lingua a partire dal ciclo materno
  • Diploma di fine studio da conseguire alla fine del 5 anno secondario
  • Nuovo sistema di valutazione e correzione online degli esami del BAC
  • Identificazione e diagnosi precoce per i bisogni educativi speciale e disturbi dell’apprendimento. La scuola di Parma si è fatta promotrice di questo progetto.
  • Programma di scambio tra le scuole europee