Gov & Rep

Da ormai diverso tempo si parla e si discute di bullismo e cyber-bullismo, un fenomeno preoccupante sempre più diffuso e caratterizzato da odiose prevaricazioni che partono dalle semplici derisioni, ma che sovente sconfinano in episodi di vera e propria violenza praticata e subita dai nostri figli. Troppo spesso è sottovalutata la gravità del bullismo, o perché affiora in luoghi a torto ritenuti al riparo da certi comportamenti, oppure perché si è tentati di confondere tali atteggiamenti con la casistica di episodi che fanno parte della “memoria” scolastica di tutti noi. Invece la frequenza con cui tali episodi si presentano e si diffondono, senza risparmiare neanche la nostra realtà scolastica, ci ricorda la necessità di affrontare con la massima serietà tale problema e non considerarlo un “gioco da ragazzi”. L’importanza e la complessità di tale problema è ben consapevole in noi genitori della scuola per l’Europa per le pesanti conseguenze che si determinano per chi subisce e per chi si rende autore di tali soprusi, ma anche perché il numero di implicazioni sociali, culturali e psicologiche, non consente di rispondere con ricette facili ad un problema tanto complesso alla cui soluzione dobbiamo partecipare tutti, scuola, genitori, studenti, istituzioni ognuno secondo le proprie competenze, diritti e doveri. Il fenomeno va probabilmente inteso come sintomo di un malessere profondo che nasconde una serie di problemi che affiorano in modo talvolta drammatico nelle modalità di crescita dei figli, nella “frigidità” delle famiglie dove spesso il dialogo è assente o addirittura ad essere assenti sono i genitori, negli stili di vita di una società che sembra avere del tutto abbandonato ideali di solidarietà e convivenza democratica, e non ultima le soluzioni al mai risolto rapporto di convivenza con gli adulti. La scuola si trova così, suo malgrado, in prima linea a dover far fronte ad un problema che si presenta con sempre più frequenza e per il quale non vi sono risposte semplici così come pare perlomeno problematico trasferire semplicemente sulla scuola un insieme di ruoli e compiti tradizionalmente svolti da altri contesti educativi e formativi. Allo stesso tempo, a nostro avviso, è proprio la scuola, per la sua posizione di centralità rispetto ai vari stakeholder, che deve sforzarsi di educare, oltre che istruire, specialmente nel campo delle emozioni, rappresentare il centro di analisi, attività, formazione, incontro di tutti i soggetti coinvolti nel tema del bullismo. In altre parole, vogliamo che la scuola rappresenti il vero luogo di aggregazione dei nostri figli e rappresenti il più serio concorrente di tutti i social che la rivoluzione digitale ha portato con sé dimenticando la componente essenziale dello stare insieme. Solo un tale lavoro può meglio mettere in evidenza le peculiarità e le cause di un fenomeno responsabile di pericolose discriminazioni ed esclusioni sociali, specie nella scuola dove dovrebbero prevalere i rapporti umani improntati al dialogo ed al civile confronto che rappresentano la base di una solida cultura civile e democratica. Ci impegneremo ad organizzare incontri su questo tema in collaborazione con la scuola, per costruire un rapporto di collaborazione continuativa e proporre un punto di riferimento per i ragazzi e i genitori che si dovessero trovare in difficoltà. Infine, riteniamo che il problema non può essere lasciato in mano al mondo della informazione spesso alla ricerca del clamoroso e più portato, per sua natura, a porre in risalto la punta dell’iceberg, piuttosto che l’insieme delle cause che fanno affiorare questo segnale d’allarme.

 

Il comitato AGSEP è completo! Potrete trovare tutti i dettagli nel verbale della riunione dei rappresentanti di classe del 18 febbraio dove il comitato è stato completato con 16 rappresentanti di classe ed è ora formato da 21 genitori volontari. In passato questo comitato veniva chiamato Consiglio di Amministrazione (Management Board) dell’AGSEP.

AGSEP 2019 02 18 CC Minutes IT BOZZA (347.6 KiB, 7 downloads)

Cari Genitori, da Lunedì 1° Aprile uno o più membri della commissione dell’AGSEP sarà disponibile per ascoltare e parlare con tutti voi genitori in due diverse postazioni! Cercheremo di trovare una risposta per tutte le vostre domande e di darvi informazioni su tutto ciò che vorrete sapere della nostra scuola. Ma siamo anche sempre in cerca di buone idee e suggerimenti e naturalmente di volontari che vogliano diventare attivi nella nostra comunità scolastica.

1. A Scuola dalle 8.30 alle 10.30

Ogni lunedì di scuola tra le 8.30 e le 10.30 del mattino potrai incontrare uno dei membri dell’AGSEP. Ci potrete trovare nella stanza di fronte alla Biblioteca, il Nuovo Ufficio dell’AGSEP!

2. All’EFSA dalle 13.30 alle 14.15

Tutti i lunedì tra le 13.30 e le 14.15 i genitori EFSA potranno incontrare un membro della commissione AGSEP in una delle stanze per le riunioni che si trovano al piano terra (per favore controllate prima nel sistema di prenotazione delle stanze dell’EFSA per controllare quale sia quella giusta).

Italiano

2019 02 11 Invite CC Meeting IT (316.2 KiB, 71 downloads)

English

2019 02 11 Invite CC Meeting EN (316.4 KiB, 36 downloads)

Français

2019 02 11 Invite CC Meeting FR (317.2 KiB, 30 downloads)

The AGSEP WhatsApp Broadcast Channel is the new main communication channel from the parents association to the parents (besides this website).

Communications from AGSEP and our school (if available) are send/forwarded to all parents who subscribed to this service.

How to subscribe:

By sending an activation message via WhatsApp to the number

375 593 9240‬

containing the parents name, the classes of all children and the language in which the Broadcast shall be send. IN ADDITION it is required to put the above number into the ADDRESS BOOK of the mobile phone (and WhatsApp needs access to the address book, which normally was given during installation of WhatsApp). Otherwise no WhatsApp Broadcast messages will be received.

This is NO WhatsApp Group where all users are visible!!

Questions can also be send to this number via WhatsApp.

Verbale:
(Versione Italiana; per le versioni Inglese e Francese si prega di cambiare la lingua del sito web)

20181210 Extraordinary General Assembly Meeting Minutes IT (159.9 KiB, 33 downloads)

Presentazione Powerpoint
sui principali cambiamenti tra il vecchio e il nuovo statuto dell'AGSEP:

Changes To The AGSEP Statute-FINALdec2018 (284.6 KiB, 60 downloads)

Nuovo Statuto:

20181012 Approved Statute (72.6 KiB, 102 downloads)

Durante l’Assemblea Generale Straordinaria, il nuovo Statuto dell’Associazione dei genitori è stato approvato all’unanimità con 68 voti a favore, nessun voto contrario e nessun astenuto. I verbali della riunione saranno pubblicati non appena pronti.

L’approvazione dello statuto prevede con effetto immediato che:

  • Tutti i genitori, con un bambino iscritto nella nostra scuola, sono automaticamente membri dell’Associazione dei genitori ed hanno entrambi diritto di voto (nel vecchio statuto si considerava un solo voto per famiglia).
  • I 5 genitori eletti nel Giugno 2018 come genitori rappresentanti dei tre corpi scolastici (CDA, CTS, CE) sono ora i primi 5 membri del Consiglio di Amministrazione del Nuovo Comitato dell’Associazione dei genitori (CE: Clio Bigaro, Stefania Salentino, Chantal Deveze; CTS: Sofia Ioannidou; CDA: Martin Helmert).
  • Il rappresentante eletto dei genitori nel Consiglio di Amministrazione (CDA) è ora anche il Presidente dell’Associazione dei Genitori: Martin Helmert.
  • I nuovi membri del consiglio possono ora usufruire delle infrastrutture dell’Associazione dei genitori (es. website, lista delle e-mail, etc).

La sala per l'assemblea di lunedì 10 dicembre alle ore 18:00 sarà la biblioteca al primo piano dell'edificio amministrativo (Scuola per l´Europa di Parma). Le scale sono dietro la terza porta nell' atrio d'ingresso (lato sinistro).

ASSEMBLEA

La nuova proposta di statuto AGSEP, presentata all'Assemblea Generale Straordinaria del 18 giugno 2018, è pronta per essere votata dai soci dell'AGSEP per l'approvazione. Questo nuovo statuto ha 4 modifiche principali:

  1. Includere tutti i genitori come membri automatici dell'Associazione,
  2. Modifica della struttura dei componenti di AGSEP,
  3. Modifiche sulle modalità di elezione del Comitato AGSEP e
  4. Aggiunta del Collegio dei Probiviri.

Per l'adozione di questo nuovo statuto è necessario convocare un'Assemblea Generale Straordinaria (come annunciato nell'assemblea precedente). A causa di diverse dimissioni e della revoca delle ultime due persone del Consiglio Direttivo, è stato necessario chiarire chi ha potuto convocare questa assemblea. Il sig. Alberto Valenti, avvocato di Forum Solidarietà, ha comunicato che i membri dell'ultimo consiglio di amministrazione eletto (anche se si è dimesso o revocato) avevano ancora la responsabilità di convocare questa assemblea, al fine di consentire il passaggio di consegne dell'associazione.

In assenza della volontà dell'ex presidente di AGSEP, dell'ultimo vicepresidente di AGSEP e dell'ultimo segretario di AGSEP, io, Rachel Garcia-Matas, in qualità di ultima tesoriere di AGSEP, convoca un'Assemblea Generale Straordinaria in risposta all'annuncio già fatto il 18 giugno per votare il nuovo statuto:

1ª convocazione: 9 dicembre alle ore 18:00 (2/3 di tutti i membri dell'AGSEP devono essere presenti per essere valida).

2a convocazione: 10 dicembre alle 18:00 (Valida con qualsiasi numero di soci AGSEP):

ORDINE DEL GIORNO:

  1. Adozione del nuovo statuto dell'AGSEP. Il nuovo statuto si trova in allegato come riferimento:

2018 06 25 REVISIONE STATUTO AGSEP Progetto VERSIONE Settembre 2018 (42.9 KiB, 112 downloads)

DELEGA:

Delega-GA (44.7 KiB, 67 downloads)

Associazione Genitori della Scuola per l’Europa di Parma (AGSEP)

Assemblea Generale Straordinaria

Scuola per l’Europa, strada Langhirano 177A, Parma

18 giugno 2018, ore 18 (seconda convocazione)

Verbale redatto da Monica Bussoni

Nella giornata del 25 giugno questo post è stato manomesso. Parti del verbale pubblicato il 23 giugno sono state modificate o cancellate senza autorizzazione e all'insaputa del genitore che lo ha redatto. Ripristiniamo di seguito il contenuto originale del verbale quale pubblicato il 23 giugno.

Alle ore 18.00 prende avvio la fase di registrazione degli aventi diritto per ricevere la scheda di voto in merito alla domanda di revoca dell’attuale Management Board.

Le operazioni di registrazione, effettuate da Franco Seletti e Stefania Bertaccini, terminano intorno alle ore 18.50. Alle ore 19 inizia la riunione.

Introduce l’Assemblea Patricia Kanu, Presidente di AGSEP, che:

  • presenta l’odg

Punto 1: Revoca dell'attuale Management Board dell'AGSEP

Punto 2: Proposte di modifica dello statuto dell'AGSEP

  • specifica la necessità di chiarire le ragioni che hanno mosso, da un lato, il movimento Fresh Start e i firmatari della richiesta di assemblea straordinaria a chiedere la revoca, dall’altro, le rappresentanti a rimanere nell’attuale MB
  • sottolinea come l’Assemblea straordinaria sia l’unico strumento per procedere ad una revoca del MB
  • conferma l’intenzione dell’attuale MB di rimettersi al voto dell’assemblea in merito alla sua revoca o meno

Lascia la parola a Irene Di Jorio che elenca con precisione le motivazioni della scelta congiunta Kanu -Di Jorio a non dimettersi fino a quel momento. Le rappresentanti sottolineano che

  • ogni loro azione è sempre stata intrapresa nell’interesse della scuola, e non “contro” di essa, a tutela dei diritti di tutte le famiglie, cercando una soluzione ai problemi segnalati dai genitori
  • molti problemi riguardavano la questione della trasparenza: nelle ammissioni, nell’uso dei fondi e delle risorse, nel uso delle rette, nel funzionamento amministrativo, nel funzionamento degli organi collegiali, nella pubblicazione dei documenti amministrativi, didattici e contabili, ed in merito ai contenziosi giuridici in cui la scuola è coinvolta
  • durante il loro mandato, hanno sempre cercato con la scuola un dialogo franco e rispettoso, segnalando al dirigente e ai diversi organi scolastici le problematiche e le domande avanzate dai genitori
  • in assenza di risposte precise alle loro domande, nel gennaio 2017 il Management Board di AGSEP ha autorizzato la presidente dell’Associazione a segnalare tali criticità alle autorità competenti, seguendo la gerarchia amministrativa interna alla Pubblica Amministrazione
  • le criticità sono state, dapprima segnalate agli organi collegiali interni alla scuola (CE, CTS, CDA)
  • nel febbraio 2017, la presidente di AGSEP ha chiesto la convocazione di un CDA straordinario per affrontare le questioni precedentemente enunciate. Le famiglie sono state informate di questa iniziativa l’11 febbraio 2017
  • La richiesta di CDA straordinario – il cui fine era di discutere ed affrontare i problemi – è rimasta senza seguito, benché la rappresentante abbia reiterato più volte la domanda.
  • In assenza di risposte per quasi otto mesi, la presidente dell’associazione ha segnalato tali criticità all’organo ministeriale competente a tutela del corretto funzionamento della scuola
  • Tale segnalazione è un atto dovuto, il cui fine è ottenere le risposte e le garanzie necessarie a norma di legge
  • Gli stralci disponibili dell’ispezione ministeriale confermano oggi che la scuola è tenuta a rispettare le leggi in materia di trasparenza, partecipazione e democrazia
  • Il lavoro svolto dalle rappresentanti nell’ambito del loro mandato ha permesso di sciogliere dubbi che pesavano da tempo, permettendo così alla scuola di fare passi avanti nella garanzia di un percorso di eccellenza ricco di contenuti a tutela di tutti. Per questo le rappresentanti non si sono dimesse.

La versione integrale del discorso che illustra le ragioni di tale scelta è consultabile in allegato

ALLEGATO1 Discorso 18.06.18 E Postilla-2
ALLEGATO1 Discorso 18.06.18 E Postilla-2
ALLEGATO1_Discorso_18.06.18_e_Postilla-2.pdf
183.4 KiB
152 Downloads
Dettagli

A conclusione dell’intervento di Irene Di Jorio interviene Marco Vignali che sottolinea i suoi punti di vista in merito al fatto che:

  • alcuni temi trattati nella relazione della Di Jorio non li ha mai sentiti discutere in assemblea, come per esempio le azioni nei confronti della scuola
  • il non pagamento delle tasse scolastiche può essere letto come un conflitto di interessi
  • gli articoli di giornale pubblicati sulla scuola sono stati diffamatori
  • definisce “attaccamento alla poltrona” il fatto che non si siano dimesse

Interviene Nicole Jager-Mazza introducendo il problema della mancata divulgazione dei verbali delle assemblee considerato che il MB possiede la lista dei rappresentanti di classe a cui si potevano inviare i verbali e che a cascata sarebbero arrivati a tutte le famiglie.

La comunicazione con gli altri genitori è stato un gap che in futuro si dovrà colmare, pur avendo trasmesso via mail ai soci i verbali dell MB. Le rappresentanti sottolineano che i verbali riguardanti gli organi collegiali della scuola non sono stati pubblicati perché nell’impossibilità di farlo, vista la richiesta di riservatezza riguardante tali documenti.

Si condivide che il nuovo Comitato AGSEP (ex MB) deciderà il nuovo sistema di verbalizzazione.

Alle ore 19.30 si procede con la votazione in merito al punto 1 dell’odg ovvero la revoca dell’attuale MB nelle figure di Patricia Kanu e Irene di Jorio.

Lo spoglio delle schede viene eseguito da: Franco Seletti, Lucilla Gregoretti, Yunuen Morales, Nicole Jager-Mazza

Alle ore 19.55 si conclude lo spoglio e i risultati delle votazioni vengono letti pubblicamente:

96 SI per la revoca

19 NO per la revoca

1 scheda bianca

Si procede con il secondo punto dell’odg. Prendono la parola Sofia Ioannidou e Chantal Deveze che presentano gli esiti del lavoro svolto nei primi sei incontri del gruppo dedicato alla modifica dello statuto di AGSEP, modifica resasi necessaria per ottemperare alla norma italiana e alle sollecitazioni degli ispettori del Miur. La versione integrale del progetto di nuovo Statuto è consultabile attraverso questo link: http://www.agsep.eu/2018/06/progetto-revisione-statuto-agsep/

I grandi cambiamenti, per ora, riguardano l’inclusione di tutti i genitori della scuola nell’Associazione, l’universalità del voto, le regole di votazione e quella dei provibiri.

Si sottolinea come all’interno del gruppo di lavoro ci sia stato molto dibattito in merito alla composizione del Comitato AGSEP (ex MB) e in merito all’opportunità di includere nell’organo direttivo il maggior numero di rappresentanti di classe, nell’intento di rendere più fluida la comunicazione fra i genitori e i vari organi della scuola, avendo tuttavia cura di non sovraccaricare il loro lavoro.

La versione integrale delle slide presentate è consultabile in allegato

ALLEGATO 2 Changes To The AGSEP Statute (1)
ALLEGATO 2 Changes To The AGSEP Statute (1)
ALLEGATO-2-Changes-to-the-AGSEP-Statute-1.pptx
2.9 MiB
190 Downloads
Dettagli

Simona Melli chiede chi nel nuovo sistema predisporrà l’odg, ma su questo punto le viene risposto che non sono stati discussi i dettagli.

Si ricorda che le prossime votazioni del 28 giugno saranno svolte secondo le nuove regole statutarie, mentre il nuovo statuto sarà presentato in assemblea a settembre.

L’assemblea si chiude alle ore 20.30.